Header Image

Sia tendinite acuta o cronica può essere doloroso. Il Cerotto Flector Tissugel con efetto anti-infiammatori aiuta.

Tendinite

Tendinite acuta

In caso di eccessiva sollecitazione i muscoli e tendini possono evidenziare segni d’infiammazione come dolore, arrossamento, gonfiore e calore localizzato. Nonostante il tessuto muscolare possa anche infiammarsi le conseguenze di un sovraccarico interessano prima i tendini, che trasmettono la forza muscolare allo scheletro. I tendini legano il muscolo all’osso e sono pertanto i primi tessuti colpiti quando una zona corporea viene sovrasollecitata.

Sintomi

Inizialmente il sovraccarico tendineo si manifesta con una tensione dolorosa nel tendine stesso, oppure si avverte un dolore eccessivo premendo sul tendine.

Tendinite cronica (ad es. gomito del tennista o del golfista)

Spesso i primi leggeri sintomi della fase acuta sono ignorati e possono trasformarsi, a distanza di mesi, in stati dolorosi cronici. Benché vengano definiti tendinite nel linguaggio popolare, questi dolori cronici costituiscono un problema ben più complesso a livello del tendine che nella fase acuta.
Durante i mesi nei quali il dolore localizzato, forse anche non troppo forte, viene sopportato stoicamente, si formano multiple piccole lesioni nel tendine che sono poi riparate in modo insufficiente con la interposizione di tessuto connettivo. A causa di questa riparazione incompleta del tessuto tendineo i dolori diventano persistenti, nonostante non siano più visibili segni evidenti d’infiammazione nel tendine coinvolto. Questo stato doloroso cronico recidivante nel tendine viene da poco descritto con il termine di tendinopatia, che indica un tendine alterato in modo patologico e dolorante.

Terapia

Se bisogna curare una tendinite acuta va applicato, come per tutte le lesioni acute da sport, il protocollo R.I.C.E.
In caso di dolori persistenti invece – come nella tendinopatia, dove non si riscontrano chiari segni d’infiammazione, ma dolori cronici – è assolutamente necessario consultare un medico. La terapia, generalmente lunga e complicata, consiste principalmente, oltre alla cura medicamentosa con cerotti antifiammatori Flector, in esercizi di riabilitazione.